Servizi Assicurativi

MARKETING ACTIVITIES

C &C Group assume a livello nazionale, con Compagnie e Riassicurazioni leader nel mercato mondiale, qualunque tipologia di produziove agricola contro ogni evento atmosferico, utilizzando la polizza più adatta alle Vs esigenze.

Sviluppando nuove proposte assicurative e proponendo importanti attività di co-marketing, rafforzando l'organizzazione commerciale con produttori e collaboratori a copertura dell'intero territorio nazionale ed investendo nuove risorse sul servizio post-contrattuale, C&C Group offre ai suoi clienti il sostegno di una efficiente e solida struttura presente sul territorio ...con la serietà e la competenza che da sempre la contraddistinguono!

Da sempre l'attività di produzione agricola di ortaggi, seminativi, colture industriali, vigneti e frutteti, svolgendosi a cielo aperto, è soggetta ai danni dovuti ad eccessi climativi quali grandine, vento, gelo/brina, eccesso di pioggia, ecc.

PRODOTTI

Con l'introduzione di nuovi Prodotti Assicurativi, oggi siamo in grado di soddisfare ogni richiesta per ogni tipologia di cultivar.
In poche parole offriamo ai ns clienti l'opportunità di tutelare i propri redditi ed i propri raccolti contro qualsiasi calamità naturale:

AVVERSITÀ ATMOSFERICHE CATASTROFALI

GELO

Abbassamento termico inferiore a O°C dovuto a presenza di masse d’aria fredda

AVVERSITÀ ATMOSFERICHE DI FREQUENZA

GRANDINE

Acqua congelata nell’atmosfera che precipita al suolo in forma di granelli di ghiaccio di dimensioni variabili

AVVERSITÀ ATMOSFERICHE ACCESSORIE

COLPO DI SOLE

Incidenza diretta dei raggi solari sotto l’azione di forti calori con temperature di almeno 40° centigradi

BRINA

Congelamento di rugiada o sublimazione del valore acqueo sulla superficie delle colture dovuta ad irraggiamento notturno

ECCESSO DI PIOGGIA

Eccesso di disponibilità idrica nel terreno causato da precipitazioni prolungate, intendendo per tali le piogge che eccedono per oltre il 50% le medie del periodo di riferimento, e comunque non inferiore ad 80 mm, calcolate su un arco temporale di dieci giorni, o precipitazioni di particolare intensità, intendendo per tali la caduta di acqua pari ad almeno 80 mm di pioggia nelle 72 ore. Sarà considerata eccesso di pioggia anche la precipitazione di breve durata caratterizzabile come “nubifragio” con intensità di almeno 30 mm nell’arco di 1ora.

SBALZO TERMICO

Variazione brusca e repentina della temperatura verificatasi, per valori superiori allo 0°, nell’arco di tre ore che, in base alla fase fenologica delle colture, per durata e/o intensità arrechi effetti determinanti sulla fisiologia delle piante con conseguente compromissione della produzione attesa. Tale fenomeno straordinario deve provocare un significativo abbassamento o innalzamento della temperatura rilevata nell’ambito delle otto ore di una fase termica giornaliera (notte, mattino, pomeriggio) con inizio dalle ore 0,00 del giorno in esame. Tale durata può essere anche inferiore purché la differenza di gradi termici sia almeno pari a 10 unità.

ALLUVIONE

Calamità naturale che si manifesta sotto forma di esondazione, dovuta a eccezionali eventi atmosferici, di corsi e specchi d’acqua naturali e/o artificiali che invadono le zone circostanti e sono accompagnate da trasporto e deposito di materiale solido o incoerente.

ECCESSO DI NEVE

Precipitazione atmosferica costituita da aghi o lamelle di ghiaccio sotto forma di fiocchi o granuli, la cui costipazione possa determinare degli effetti meccanici determinanti sulla pianta e conseguente compromissione della produzione.

VENTO CALDO

Movimento più o meno regolare o violento di masse d’aria calda tra sud-est e sud-ovest abbinato ad una temperatura di almeno 40°

SICCITÀ

Straordinaria carenza di precipitazioni, pari almeno ad un terzo rispetto alle medie del periodo di riferimento, calcolato in un arco temporale di trenta giorni, che comporti l’abbassamento del contenuto idrico del terreno al di sotto del limite critico di umidità e/o depauperamento delle fonti di approvvigionamento idrico, tale da rendere impossibili anche l’attuazione di interventi irrigui di soccorso.

VENTO FORTE

Fenomeno ventoso che raggiunga almeno il 7° grado d ella scala Beaufort (velocitàpari o maggiore a 50 Km/h – 14 m/s), limitatamente agli effetti meccanici diretti sulprodotto assicurato, ancorché causato dall’abbattimento dell’impianto arboreo. La misurazione della velocità sarà ritenuta valida anche se misurata a livello inferiore ai 10 m. di altezza previsti dalla scala di Beaufort.

Seguici

Copyright © 2018 Camerani & Cornacchia Group S.r.l. - Via Rosselli del Turco, 30 - 47122 Forl
Cap.Soc € 25000 i.v. | cecgroup@pec.it | R.E.A. FO - 296701 | Reg. Imp. Forlì, C.F. e P. IVA 0334747407.
Telefono: 0543.35135 - Fax: 0543.34575
cecgroup.it Progettato e realizzato da Areadati srl